Star Trek, dalla mirabolante tecnologia dell'Enterprise alla realtà | Purple Network #Blog

Prodotti e tecnologia, TechStar Trek, dalla mirabolante tecnologia dell’Enterprise alla realtà

Tricoder, iPad, traduttore universale: per il 50° anniversario dal debutto di Star Trek facciamo una panoramica di tutte le tecnologie predette dal media franchise più seguito al mondo

Star Trek, dalla mirabolante tecnologia dell’Enterprise alla realtà

L’8 settembre 1966 debuttava sulla NBC, “The man trap” la prima puntata di Star Trek il franchise fantascientifico più importante della storia della televisione.

Quello che in realtà nasceva come un episodio pilota destinato a vita breve si è trasformato in un fenomeno mediatico che ha generato una mezza dozzina di spin-off, tredici lungometraggi, centinaia di romanzi e innumerevoli giochi, video,computer, flipper e una legione di interpretazioni non ufficiali creata dal fanbase.

Star_Trek_dalla_mirabolante_tecnologia_dell_Enterprise_alla_realta

Star Trek non ha foraggiato esclusivamente la creatività dei fan: anche il mondo della scienza e della tecnologia si è modellato attingendo a piene mani dal mondo ideato da Gene Roddenberry.

Il computer palmare che contiene tutte le conoscenze che la nostra specie ha acquisito, il traduttore universale in real time, un device in grado di eseguire una visita medica scannerizzando il palmo della mano tutte invenzioni che negli anni sono passati dallo schermo alla vita di tutti i giorni.

Tutto ciò non è solo una coincidenza: chi ha immaginato le tecnologie che ad oggi modellano la nostra vita, sono stati a loro volta influenzati Mr.Spock e il capitano Picard in maniera sia palese che personale.

1) Il Tricoder

Il Tricoder – uno scanner per la misura dei parametri vitali dei pazienti, qualsiasi sia la specie alla quale appartengono – è chiaramente una cosa seria. Tanto da fruttare 10 milioni di dollari a chi riuscirà a sviluppare un progetto simile, partecipando al Qualcomm Tricorder XPRIZE.

Star_Trek_dalla_mirabolante_tecnologia_dell_Enterprise_alla_realta

“Immagina un dispositivo portatile, wireless, che nel palmo della tua mano monitora e fornisce una diagnosi sul tuo stato di salute. Questo è quello che ci immaginiamo possa nascere da questa competizione che permetterà un accesso senza precedenti alle metriche di salute personali. Il risultato finale sarà un’innovazione radicale nel settore sanitario che garantirà un range di scelte più elevato per come, dove e quando ricevere le cure di cui si necessita” afferma Qualcomm sul suo sito, accompagnando il tutto dall’immagine di Mr. Spock e dal suo saluto vulcaniano. Il concorso, aperto nel 2012 è finalmente arrivato – con i suoi finalisti –  alla fase di consumer testing e i vincitori verrano annunciati entro il prossimo anno.
[youtube https://youtu.be/uRtsxat9jzk]

2) Google & Siri

Anche se il motore di ricerca non fa parte delle predizioni di Star Trek, Amit Singhal – ex vice presidente di Google Search – ha ammesso di essere stato totalmente influenzato dallo show: “Negli anni ’70, quando ero ancora in India, guardavo sul mio televisore in bianco e nero Star Trek ed ero completamente incantato dall’idea di parlare ad un computer che avesse le risposte a tutto quello che volevo sapere” e continua “Google Voice Search e Google Now sono piccoli passi verso il nostro sogno: avere davvero il computer di Star Trek. Non ci siamo ancora completamente arrivati ma abbiamo piantato i semi nelle tecnologie giuste per arrivarci”.

3) Tablet

Dunque, Steve Jobs non si sarebbe mai sognato di ammettere che l’iPad si sia ispirato a qualcosa di diverso dal suo stesso lungimirante genio creativo ma – e questo i fan di Star Trek lo sanno bene – in Star Trek: The Next Generation, appare un dispositivo chiamato PADD, un palmare touch screen collegato alla rete ma senza fili.
[youtube https://youtu.be/yVqHoGKQXLI]

Il designer del PADD, Doug Drexler, ha subito riconosciuto i tratti in comune con l’iPad: “Da appassionato lettore di fantascienza da quando avevo 10 anni, ho pensato “Era Ora!”. Il PADD non ha mai avuto una tastiera, come gran parte dei devices alieni e le interfacce touchscreen sembravano funzionare per magia. L’iPad ha quasi la stessa geometria, lo spessore e la forma rettangolare. È stato inquietante vedere un PADD che funzionasse davvero!”

4) Traduttore Universale

Star_Trek_dalla_mirabolante_tecnologia_dell_Enterprise_alla_realtà

Far parlare a tutti i personaggi la stessa lingua è un’espediente cinematografico efficace ma  che risulterebbe senza senso nel momento in cui bisogna mettere in comunicazione creature provenienti da ogni parte della galassia, da qui il traduttore universale di Star Trek.

Ma una tecnologia simile sarebbe utilissima anche nel mondo reale, ecco perchè tutti – dal colosso Microsoft a startup come Talir Apps – si sono impegnati nello sviluppo di devices e applicazioni ad hoc e, naturalmente, quando si parla con gli addetti ai lavori si comincia subito a far riferimento a Star Trek.

Quando nel 2014 Microsoft ha reso disponibile Skype Translator, Gurdeep Pall – Corporate Vice President di Skype e Lync di Microsoft – ha fatto ancora una volta riferimento alla franchise per spiegare quello che stava cercando di creare.

“È ancora presto per una tecnologia simile ma la visione che ci ha regalato Star Trek di un traduttore universale non è certo ad una galassia di distanza e il suo potenziale è altrettanto emozionante” ha commentato Pall sul suo blog “Skype Translator apre tantissime possibilità per connessioni significative – fino ad oggi impensabili – nella diplomazia, per l’educazione, il business e per le famiglie multi-lingua”

Riponiamo tutti forti speranze e attese nel teletrasporto e nell’ipervelocità!

  •  
  •  
  •  

Scatti in binario

  • Our Boss is different. He’s pink.
•
•
•
•
•
•
#purplenetwork #purplelife #digitalmarketing #milanoagency #pinkhair #developer #cto #digitalagency #coding
  • Noi ve l’avevamo detto che oggi l’elearning si sarebbe fatto davvero. •
•
•
•
•
•
#formazione #elearnit #digitalmarketing #milanoagency #purplenetwork #purplevents #workshop #formacloud #formafarm #digitalagency #purplelife #purplenetworkoffice
  • “La conoscenza è un asset principale di ogni azienda”.
Oggi in #purplenetwork ospitiamo il workshop su Forma Cloud il nuovo prodotto nato dalla sinergia tra noi e #elearnit. Oggi portiamo l’Open Saas nell’e-learning.
•
•
•
•
•
•
•
•
#digitalmarketing #elearning #formacloud #formafarm #formalms #webagency #milanoagency #formazione #formazioneaziendale
  • Vicinanze del giovedì pomeriggio.
•
•
•
•
•
#digitalagency #purplenetwork #purplelife #creativity #milanoagency #projectmanager #creative #stripes #coding #developer
  • Project Management attitude.
•
•
•
•
•
•
•
•
#purplenetwork #purplelife #digitalmarketing #digitalagency #milanoagency #advertising #creativity #projectmanager #dailymeeting #workflow
  • Cos’avrà da nasconderci @lasgrips?
•
•
•
•
•
•
•
•
#projectmanager #digitalagency #digitalmarketing #creative #creativeagency #advertisingagency #milanoagency #milano #office #purplenetwork #purplelife #purpleflow
  • Abbiamo portato in digitale il #comfortliving di #Yesly, un’esperienza tutta da provare. Grazie @finderitalia!
•
•
•
•
•
•
•
#purplenetwork #purplelife #digital #digitalinnovation #advertisingagency #milanoagency #creative #creativity #interaction #secondscreen #coding #developer #geek #innovation
  • ART at work.
•
•
•
•
•
#purplenetwork #purplelife #artdirector #creative #digitalagency #milanoagency #advertising #digital
  • Great team, good guys. Part 1.
•
•
•
•
•
•
•
#purplenetwork #purplelife #creative #creativity #digitalagency #milanoagency #advertising #coding #developers
  • Ogni giorno è buono per festeggiare 🥳 
Ancora più hype per il compleanno di Sharon!
•
•
•
•
•
•
•
•
#creativeagency #advertising #advertising_agency #purplenetwork #purplelife #purplestyle #milanoagency

Seguici su Instagram!